Celiachia e Intolleranze

I test Dieta Wiva, previsti per l’individuazione delle intolleranze alimentari sono tutti interessanti per un miglioramento dello stato di salute dell’individuo, ma tra gli altri la dott.ssa Ulrica Vitale sottolinea l’importanza dell’ individuazione di una eventuale intolleranza al glutine.

In genere, una volta esclusa la celiachia, (con le dovute indagini di laboratorio), il soggetto si ritiene fortunato perché i suoi malesseri non sono attribuibili al morbo celiaco, si distrae e non tiene in dovuta considerazione la sorella minore di questa patologia, l’intolleranza ai glutini. Questa è causa o concausa di infiammazioni che si localizzano nell’organismo in dipendenza sia di predisposizioni genetiche o anche di temporanee debolezze metaboliche.

La dott.ssa Vitale distingue tra i metodi di cottura dei cibi contenenti glutine grazie ai quali un soggetto intollerante potrebbe anche avere la gradita sorpresa di non dover eliminare tutti gli alimenti contenenti glutine, (proprio grazie a questa distinzione).

“Noi siamo quello che mangiamo”( Ludwing A.Feuerbach) e attraverso i percorsi nutrizionali della dott.ssa Vitale si potranno scegliere alimenti che daranno la possibilità di mangiare con piacere i cibi che daranno gioia e salute!

Anche la Nutraceutica, moderna scienza sulla nutrizione, orienta il soggetto ad alimentarsi con cibi che curano. E allora? Noi non solo siamo quello che mangiamo, ma possiamo governare il nostro organismo attraverso gli alimenti e il modo di associarli.

Ippocrate, padre della Medicina(IV sec.a.C.),soleva asserire:” Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo”.

Da tempi molto lontani, quindi, viene riconosciuta e tramandata l’importanza degli alimenti usati quali medicine sia per curare, ma anche per prevenire malattie. Da qui è indispensabile conoscere se stessi per mantenere un buono stato di salute, ricordando che l’alimento a cui si è intolleranti può sottrarre energia all’organismo, mentre l’alimento ben tollerato dona tutto il suo bagaglio energetico e nutrizionale!

“Abbi il coraggio di conoscere” (Rita Levi Montalcini”). Solo questa conoscenza di se stessi, anche a livello metabolico, potrà fare la differenza!

Non dobbiamo avere paura di conoscere, perché la conoscenza ci rende più responsabili verso noi stessi e i nostri figli attraverso l’esempio che diamo loro.

La trasgressione fa parte del comportamento umano, ma la conoscenza aiuta a ritrovare equilibri perduti.